Le persone che hanno partecipato

Emanuele Amato

Emanuele Amato

Classe ’64, laureato in Economia e Commercio, si è formato all’SDA Bocconi come Manager e Top Management Consultant. Dopo una esperienza decennale nel settore privato entra in Inail nel 1994. ICT Manager nella Direzione Centrale per l’Organizzazione Digitale, è ora responsabile del governo dell’end point  dell’utenza, dalla progettazione alla gestione dell’intero ciclo di vita hardware e software della postazione di lavoro. Ha introdotto in Inail il primo Service Desk ITIL compliance, la centralizzazione della gestione delle postazioni di lavoro ed è stato tra gli attori principali del programma Mobility che ha visto la realizzazione di nuovi canali per i servizi rivolti all’utenza esterna e interna dell’Istituto.
Project Manager della nuova postazione di lavoro in Inail, è tra gli attori principali del progetto che sta portando all’introduzione del Lavoro Agile (Smart Working) in Istituto.
Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

Smart working: lavorare in sicurezza

On Line, 5 maggio, 2016 | 12:30

Terzo e ultimo appuntamento del ciclo di tre webinar, organizzato da FPA in collaborazione con Microsoft per approfondire diversi aspetti dello smart working attraverso esempi pratici e con un focus sulle tecnologie che permettono di supportare questa scelta, in particolare le Soluzioni di mobility e Unified Communication.

Le nuove tecnologie consentono di poter lavorare senza essere vincolati alla presenza fisica sul posto di lavoro. Una scelta che, oltre a favorire la conciliazione tra tempi di vita e di lavoro, fa anche aumentare la produttività, tanto che diverse aziende la stanno già adottando anche in Italia: nell’ultimo anno è raddoppiato il numero delle  grandi imprese che hanno in atto progetti strutturati di Smart Working (17% nel 2015, contro l’8% del 2014). Lo smart working o lavoro agile, versione più evoluta del tradizionale telelavoro, dovrebbe avere finalmente a breve una cornice normativa, prevedendo - dato non da poco - la possibilità di applicazione anche ai dipendenti delle Amministrazioni Pubbliche ed  estendendo alla Pa una logica di valutazione basata sui risultati.

Giovedì 5 maggio il focus è sul tema della protezione dei dati utilizzati ed elaborati dal lavoratore.

Altri due gli appuntamenti in programma dedicati al lavoro in mobilità (giovedì 7 aprile > vai agli attie agli strumenti per il lavoro agile (giovedì 28 aprile > vai agli atti) e 

Partecipando a tutti e tre gli appuntamenti si riceverà un “attestato di percorso”.

Il reinserimento e l'integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro

Roma, 25 maggio, 2017 | 09:30

L’articolo 1, comma 166, della legge n.190/2014 attribuisce all’Inail competenze in materia di reinserimento e di integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro, completando il modello di tutela garantita dall’Istituto finalizzata al recupero dell’integrità psico-fisica degli infortunati e dei tecnopatici per un tempestivo reinserimento sociale e lavorativo. Sono previsti interventi di superamento e abbattimento delle barriere architettoniche nei luoghi di lavoro, adeguamento e adattamento delle postazioni di lavoro e formazione, individuati nell’ambito di progetti personalizzati, elaborati da Inail con il coinvolgimento del lavoratore e del datore di lavoro. La Direzione centrale prestazioni socio-sanitarie e SuperAbile Inail organizzano un seminario volto a illustrare le attività di sostegno al reinserimento lavorativo delle persone con disabilità da lavoro

Comunicazione digitale per un ascolto attivo del cittadino

Roma, 23 maggio, 2017 | 14:00

Nell’ambito del tema guida di questa edizione di FORUM PA, rispetto al ruolo che le amministrazioni pubbliche possono e debbono avere nella costruzione di uno sviluppo economico e sociale che garantisca benessere equo e sostenibile, l’innovazione della relazione tra Cittadini e Amministrazioni assume un ruolo strategico nel trovare risposte concrete alle esigenze del cittadino e nel rafforzare un rapporto di fiducia che si basi sulla capacità della PA di accogliere domande e fornire risposte personalizzate in modo coerente con i tempi e le modalità che sono ormai sempre più diffuse nei nostri territori.

La buona informazione al cittadino è il primo step per l’utilizzo consapevole ed efficace dei servizi: per la PA ciò significa investire sul processo di costruzione e trasferimento delle informazioni al fine di risparmiare risorse rispondendo alle esigenze dei cittadini.

In tale contesto, proprio per avviare questo percorso, si inserisce il tavolo di lavoro “Comunicazione digitale per un ascolto attivo del cittadino” che non è un convegno classico ma una riunione riservata tra pari ed esperti del settore con l’obiettivo di individuare e definire potenzialità comuni:

•Quali sono ad oggi gli strumenti di interazione tra Pubblica Amministrazione, cittadini ed imprese? quali i modelli?
•Come sviluppare servizi digitali che garantiscano una reale user experience al fine di avvicinare e non allontanare quei cittadini che hanno scarsa familiarità con interfacce digitali?
•Come avvicinare l'amministrazione dal cittadino e non viceversa (attraverso il principio di prossimità)?

L'evento è riservato, per inviare una richiesta di partecipazione scrivere a segreteriaconvegni@forumpa.it indicando la funzione, l'ente di appartenenza e il titolo del workshop.