Le persone che hanno partecipato

Giorgio Casanova

Giorgio Casanova

After graduation, He entered gabel spa in 1988 as Project Manager and Programmer Analyst, managing the developement of application for the improvement of business processes connected to administration and logistics, with a focus on standardized trasmission of data between information technologies, at that time in its early stage.

In 1991 He became a Consultant for the implementation and the developement of solutions to transfer data on AS400 and Unix platforms, for companies as Editer srl and Intesa spa.

In 1995, He became Responsible for Professional Service EMEA for Supply Tech, Harbiger and Peregrine, coordinating a european team for all the technical activities connected to the implementation of EDI (Electronic Data Interchange) Systems.

In 1999 He started working as a Sales Manager in Metel; under his tutoring EDI services and  processed for the dematerialization and the digital conservation of all the documents connected to the order’s cycle, are promoted. Standardization has always been considered by Giorgio Casanova as a mean to reach costs and time savings. In 2002 he gets promoted to CEO.

Thanks to his guidance, Metel collaborates with the Observatory for E-invoicing and Dematerialization  and with the Italian Forum for E-invoicing and eProcurement (created according to dispositions of the Ministery for Economy and Finance in 2010); together they discuss all the topics related to digitalization, with a common goal: pushing the country towards digital innovation. In 2015 Metel became the official representative in Italy for ETIM International, a products’ classification already  adopted by 14 countries worldwide.

 

 

Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

La Fatturazione Elettronica B2B

Palazzo dei Congressi | Roma, 24 maggio, 2016 | 11:45

Appena “messa a terra” la Fatturazione Elettronica verso la PA fa subito capolino anche la Fatturazione Elettronica B2b, quella “tra imprese”. In realtà le imprese tra loro possono fare Fatturazione Elettronica da molto tempo: perché allora si parla tanto di Fatturazione Elettronica B2b?  Perché dietro a questo rilancio c’è una leva tanto attesa quanto intrigante e nuova, nel nostro paese: un sistema di incentivi che premia chi fa Fatturazione Elettronica B2b con opportunità di sburocratizzazione.

Quali incentivi concretamente verranno proposti? Qual è il modello pensato per potervi accedere? Si tratta di un’innovazione che contribuirà ulteriormente alla crescita culturale digitale nelle relazioni clienti-fornitore oppure è solo un timido inizio? Sarà uno stimolo forte per portare in digitale, dopo le Fatture, anche Ordini, DDT, pagamenti, ecc.?
 
E non dimentichiamoci che questa innovazione normativa si accompagna anche alla digitalizzazione dei corrispettivi digitali nel B2c. A quanto pare, i dati delle Fatture e degli Scontrini si stanno finalmente liberando dalla carta dei documenti che fino a ieri li tenevano imprigionati, per dare vita a veri e propri flussi di dati strutturati. Di conseguenza, la trasformazione digitale avanza anche nel B2b e sta entrando prepotentemente nelle logiche – di imprese e PA - con cui gestire le relazioni verso clienti e fornitori.