Le persone che hanno partecipato

Giorgia Zunino

Giorgia Zunino

Giorgia Zunino, inizia la sua attività professionale nel 1993 in ambito di Design e Urbanistica, con uno studio in proprio, nel 2001 intraprende la carriera pubblica come Project manager e come Direttore dell’Ufficio Progettazione dell’Ospedale San Martino di Genova, dove affronta progetti di particolare complessità.

Nel 2014, lascia il suo posto per inseguire un progetto di conoscenza: è Ricercatore Indipendente del progetto “GAIA-Hospital: segnali dal Futuro”, sviluppa primi studi di interazione uomo-macchina-edificio sui quali avvia una serie di esperienze didattiche e di ricerca. Un viaggio intorno al mondo alla scoperta delle emergenti tecnologie dove raggiunge importanti relazioni e connessioni con aziende e personalità internazionali.

Nel dicembre del 2014, è membro tecnico esperto per una missione umanitaria VTT Rotary in Africa,  affrontando dall’interno le problematiche di un “rural Hospital”: il Santa Theresa di Kiirua nel Meru (Kenya).

Nel 2015 istituisce, alla LABA di Brescia, di cui è Direttore Scientifico, il primo Master internazionale “re-design Medicine”  per ridisegnare la medicina in collaborazione con centri di ricerca internazionali (BIC Konica Minolta, Politecnico di Shenzen, Scimpulse CERN, e molte altre aziende).

Nel 2016 è Membro Esperto del panel Internazionale NATO: Modelling and Simulation Technologies for Training Medical and healthcare Professional (HFM-RTG-267)

E’ Futurist, Startup Advisor per progetti in campo sanitario e della salute e all’intelligenza artificiale.

Al Forum della Sostenibilità e Opportunità della Salute alla Leopolda di Firenze, è stata chiamata per coordinare la Sessione Speciale “il Futuro della Salute e della Medicina”.

Da luglio 2016 è Direttore della Gestione appalti e Direzione dei lavori all’IRCCS San Martino di Genova.

Conduce e interviene in dibattiti e conferenze sul Futuro, la Tecnologia  e la formazione dei nuovi Executives in Italia e all’estero.

 

Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

Ospedale 4.0 e Logistica sanitaria

Palazzo Lombardia | Milano, 10 novembre, 2016 | 14:30

Con il supporto incondizionato di:  IPSA e Softjam

 
Come saranno costruiti e attrezzati, e come funzioneranno, gli ospedali del futuro? 
 
L’ospedale come luogo dell’alta intensità di cura e dell’integrazione col territorio e con la rete di cura primaria. L’ospedale come centro ad alta intensità tecnologica, dove tutto è connesso e interconnesso. L’evoluzione dell’emergenza: il Pronto Soccorso del futuro.
 
L’edilizia ospedaliera «fa i conti» con l’innovazione tecnologica: come si costruisce l’ospedale 4.0. La razionalizzazione dei consumi energetici, le nuove frontiere della logistica ospedaliera, la sala operatoria del futuro.
 
Il ridisegno e la reingegnerizzazione dei processi logistici in ospedale e sul territorio. Dalla logistica del farmaco e del dispositivo alla logistica del paziente, per arrivare a una gestione integrata, efficiente ed efficace dell’intera supply chain sanitaria.