Le persone che hanno partecipato

Sergio Talamo

Sergio Talamo

SERGIO TALAMO, giornalista e docente in comunicazione, giornalismo pubblico e trasparenza, è Direttore Comunicazione Editoria Trasparenza e Relazioni Esterne, e responsabile Privacy, di Formez PA, ente fondato nel 1963, in house a Ministero per la Semplificazione e la PA - Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nato a Taranto nel 1963 e residente a Roma, laureato in Giurisprudenza con lode alla Sapienza di Roma (relatore Sabino Cassese), con Perfezionamento in Scienze Amministrative, è giornalista professionista dal 1993 con menzione di merito. Scrive su Sole 24 Ore – “Quotidiano degli enti locali e della PA” e “PA24”, e sul Corriere del Mezzogiorno (Corriere della Sera). Sin dal 1992 svolge attività di docenza in comunicazione, trasparenza e giornalismo presso università, Scuola Superiore della PA e master pubblici e privati. Co-fondatore dell'associazione PAsocial e promotore del volume "in progress" "Social media e PA", scaricabile dal sito del Formez, è impegnato nella definizione del nuovo profilo professionale del Giornalista Pubblico, recepito negli ultimi Contratti collettivi dell’impiego pubblico, di un nuovo modello organizzativo e di una nuova normativa della comunicazione pubblica, adatta ai tempi della PA trasparente e digitale: una “legge 151” che sostituisca la 150/2000. Su questi temi collabora con Ordine dei Giornalisti e FNSI, anche tenendo il corso "Il giornalista pubblico nell'era della trasparenza totale e dei social".

Nel 2017 e fino ad aprile 2018 ha svolto interventi e relazioni a Roma, Bari, Vicenza, Ancona, Firenze, Arezzo, Prato, Napoli, Imperia, Taranto, Lecce, La Spezia, Foggia, Catania, Trieste, Perugia, Genova, Savona e Bergamo. Ha inoltre tenuto i webinar su Social e Trasparenza all’interno della Settimana dell’Amministrazione Aperta 2017 e 2018, organizzata dall’Open Government Partnership.

E’ stato responsabile di Linea Amica, rete di contact center di pubblica utilità al servizio del cittadino, responsabile per la Trasparenza e fra i fondatori e direttore di TelePA, la tv web e digitale delle pubbliche amministrazioni. Ha pubblicato, insieme a diversi saggi sulla comunicazione, “Lo Stato aperto al pubblico” (ed. Il Sole 24 Ore, 2014), volume scritto con Marco Barbieri sul tema della Trasparenza Comunicativa nella P.A. italiana.

E’ stato relatore in circa 200 fra convegni e seminari. Ha scritto editoriali e commenti per diverse testate, fra cui Il Messaggero, Il Riformista, Nuovo Quotidiano di Puglia. E’ stato condirettore del mensile Mondoperaio e direttore del quotidiano “La Città” di Bari. Ha inoltre pubblicato due volumi di narrativa e un romanzo.

Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

Linea Amica, un anno al servizio dei cittadini e dell'emergenza. 1a Convention nazionale degli operatori di Front Office

Fiera di Roma | Roma, 18 maggio, 2010 | 10:00

Linea Amica, il più grande network europeo di relazioni con il pubblico presentato dal Ministro Renato Brunetta il 29 gennaio 2009, organizza la Prima ConventionNazionale degli Operatori di Front Office, un evento aperto a tutti i funzionari pubblici (contact center, urp, altre strutture) che svolgono attività di contatto diretto con il cittadino.

Durante la Convention verrà lanciata Linea Amica Community, la comunità degli operatori di Front Office che condividono i valori e gli intenti alla base di Linea Amica come l’efficienza del servizio, la cortesia e la logica dell’ascolto del cittadino. L’obiettivo della Community sarà di favorire lo sviluppo delle diverse professionalità che operano nel campo dei servizi all’utente e più in generale della comunicazione pubblica, elaborando uno standard di servizio comune in cui l’informazione sia soltanto il primo livello della risposta al cittadino.

“Noi non dobbiamo solo dare informazioni.

Dobbiamo utilizzare le informazioni per risolvere i problemi dei cittadini”

Il Presidente di Formez PA,Carlo Flamment sarà il chairman della convention, i cui lavori verranno introdotti da Sergio Talamo, responsabile del progetto Linea Amica. Seguiranno gli interventi dei vertici delle amministrazioni che si sono coordinate per dar vita al Network Linea Amica, tra cui INPS, INAIL, INPDAP, diversi Ministeri, Agenzia delle Entrate, Comune di Roma, Comune di Milano, Centri di Prenotazione Sanitaria del Lazio e dell’Emilia Romagna.

Nel corso del convegno verranno presentati i risultati del ComuniCamp, l’incontro formativo aperto destinato ai partecipanti del corso di formazione “Front Office chiavi in mano” edizione 2009, realizzato il pomeriggio del 17 maggio. L'obiettivo dell'incontro è di rafforzare il network di Linea Amica attraverso un momento di riflessione e confronto a termine dei percorsi formativi.

Per ogni informazione è possibile contattare la Segreteria Organizzativainviando una mail a lineaamica@formez.it o telefonando ai numeri 06/84892608-2641-2618.

Linea Amica, qui la PA al tuo servizio

Fiera di Roma | Roma, 9 maggio, 2011 | 14:30

 

La riforma della PA si impernia sulla centralità del cittadino-cliente e sulle tecnologie che sono funzionali a questo obiettivo. In tale contesto lo sviluppo delle attività di Front Office della PA diventa cruciale per l’efficienza del sistema pubblico. Allo sportello fisico si aggiungono oggi nuovi ed efficaci canali di comunicazione con la PA, rafforzati ogni giorno dalle nuove tecnologie digitali.

Da Linea Amica ad Easy Italia, dalla piena applicazione del Codice dell’Amministrazione Digitale ai Monitoraggi che sostengono l’innovazione fino al nuovo Portale degli Italiani www.lineaamica.gov.it, Formez PA punta i riflettori su un pezzo decisivo della sua nuova mission: i servizi al cittadino.

L’incontro è organizzato da Linea Amica, il più grande network europeo di relazioni con il pubblico che ad oggi ha sviluppato oltre 122 milioni di contatti con i cittadini.

Parteciperà il Ministro per la PAe l’Innovazione Renato Brunetta, il Presidente di Formez PA Carlo Flamment e i vertici delle amministrazioni che si sono coordinate per dar vita al network Linea Amica, tra cui INPS, INAIL, INPDAP, Agenzia delle Entrate, Aci, Ministeri, Regioni, Province e Comuni.

All’incontro sarà presente una rappresentanza dei cittadini che hanno usufruito dei servizi di Linea Amica.

Nel corso dell’incontro verrà presentato il Rapporto 2010 sulla “Pubblica Amministrazione che si vede” e verrà aggiornato il quadro dei progetti formativi “Front Office Chiavi in Mano” per il 2011.

 

Per ogni informazione è possibile contattare la Segreteria Organizzativainviando una mail a lineaamica@formez.ito telefonando ai numeri 06/84892608-2618.

Linea Amica: dalla risposta al servizio

Palazzo dei Congressi EUR | Roma, 30 maggio, 2013 | 15:00

Anche quest’anno le eccellenze della Pubblica Amministrazione italiana si ritroveranno al Forum PA di Roma, luogo di confronto  sull’innovazione nel sistema pubblico del nostro Paese.

In questo contesto si svolgerà l’incontro del Gruppo di Coordinamento del Network di Linea Amica, una rete di 1.250 uffici pubblici che, in 4 anni di attività, ha sviluppato circa 230 milioni di contatti con i cittadini. Linea Amica è il contact center gratuito della PA italiana - 803.001 da fisso, 06.828881 da cellulare, www.lineaamica.gov.it - che dal 2009 ad oggi ha preso in carico 1 milione di richieste di informazioni e assistenza nei rapporti con la Pubblica Amministrazione.

L’evento sarà coordinato dal Presidente di FormezPA Carlo Flamment

Parteciperà  il Ministro per la PA e la Semplificazione, Gianpiero D’Alia.

All’incontro saranno presenti i referenti del Gruppo di Coordinamento, composto dai responsabili dei più importanti centri di risposta della PA italiana che sin dall’inizio hanno contribuito al successo dell’iniziativa Linea Amica, stabilendo sinergie e operatività comuni. Tra questi, Inps, Inail, Agenzia delle Entrate, Roma Capitale, Comune di Milano, Cup 2000 (Emilia Romagna), ReCup (Lazio) e molti Ministeri, Regioni ed enti locali che offrono efficienti servizi ai cittadini.

Gli interventi dalla sala si svilupperanno con l’obiettivo di socializzare i risultati raggiunti e le prospettive di Linea Amica e di valorizzare le iniziative dei centri di risposta del Network attraverso testimonianze dirette su quattro temi proposti: customer satisfaction, valutazione delle performance, strategia multicanale, promozione e comunicazione dei servizi.

L’incontro verrà trasmesso integralmente in diretta streaming (info su www.formez.it) per favorire la più ampia partecipazione possibile.

Sarà possibile inviare domande e considerazioni durante l’evento attraverso le piattaforme Twitter e Facebook  di Linea Amica.

Per informazioni scrivere a lineaamicanetwork@formez.it oppure telefonare ai numeri  06/84892612-2618-2608

Trasparenza e Standard di Servizio: il cittadino al centro dell’azione pubblica

Palazzo dei Congressi | Roma, 29 maggio, 2014 | 11:45

La Riforma della Pubblica Amministrazione sta per prendere forma. Le  premesse sono incoraggianti, ma certamente la sua ricaduta concreta dipenderà soprattutto da un fattore: la svolta dalla PA dell’adempimento a quella della realizzazione, basata sulla rilevazione dei bisogni del cittadino e sottoposta al suo giudizio. E’ questa la effettiva “rivoluzione” che deve compiere uno Stato storicamente sovraordinato rispetto all’utente e governato secondo una presunzione, variamente graduata nei decenni, di irresponsabilità e insindacabilità.

L’attuale legislazione, incentrata sulla performance, la trasparenza e la comunicazione, già sulla carta pone le basi per un cambiamento irreversibile della mission pubblica: dall’atto al risultato; dalla risposta al servizio.

Formez PA, in occasione del FORUMPA 2014, riunisce in un incontro il Tavolo sulla Trasparenza Comunicativa e il Network di Linea Amica, due iniziative che hanno collocato il gradimento del cittadino al vertice dell’interesse pubblico.

La nozione di Trasparenza su cui lavora il Tavolo sulla Trasparenza Comunicativa, istituito nel luglio 2013 presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, mira a passare da un semplice insieme di adempimenti formali ad uno strumento attivo, che parte dalla rilevazione del bisogno dell’utenza per calibrare le attività su esigenze realmente sentite: è la trasparenza-accountability, o la “trasparenza utile” e non solo “strumentale” di cui parla il ministro Marianna Madia. Per questo cambio di passo è centrale la figura del comunicatore, chiamato a rendere fruibili, da parte dei cittadini, i dati che la PA deve rendere aperti e pubblici.

Nel corso dell’incontro saranno resi noti i lusinghieri risultati di Linea Amica, il contact center gratuito della PA italiana - 803.001 da fisso, 06.828881 da cellulare, www.lineaamica.gov.it - che dal 2009 ad oggi ha gestito direttamente oltre 1 milione e 200mila contatti, fornendo assistenza nei rapporti con la Pubblica Amministrazione a centinaia di migliaia di cittadini, e oltre 200 milioni di contatti della rete di 1.320 uffici pubblici organizzati nel Network. Linea Amica ha perfezionato negli anni uno Standard di Servizio incentrato non solo sulla capacità di ascolto ma sui requisiti di “presa in carico” e “personalizzazione”, che rendono il suo gradimento superiore al 90 per cento.

All’evento parteciperanno oltre al Presidente di FormezPA Carlo Flamment ed al Direttore della Comunicazione e dei Servizi al Cittadino Sergio Talamo (responsabile di Linea Amica e promotore del Tavolo sulla Trasparenza Comunicativa), i responsabili dei più importanti centri di risposta della PA italiana che sin dall’inizio hanno contribuito al successo dell’iniziativa Linea Amica. Tra questi Inps, Inail, Agenzia delle Entrate, Roma Capitale, Comune di Milano, Comune di Firenze, Cup 2000 (Emilia Romagna), ReCup (Lazio) e molti Ministeri, Regioni ed enti locali che offrono efficienti servizi ai cittadini.

L’evento sarà concluso da Mauro Bonaretti, Segretario Generale della Presidenza del Consiglio.

L’incontro verrà trasmesso integralmente in diretta streaming (su www.formez.it)

Interpretare i dati in maniera efficace ed efficiente

Palazzo dei Congressi | Roma, 28 maggio, 2015 | 11:45

Analisi previsionale e business analytics, sono le parole chiave del tavolo di lavoro organizzato da FORUM PA all’interno della manifestazione di Maggio.

Come riuscire a passare da una gestione degli enti con un approccio puramente giuridico-amministrativo a una gestione di tipo manageriale in cui l’accurata analisi ed interpretazione dei dati diventa la base di partenza per l’ottimizzazione dei costi, e l’integrazione tra Amministrazioni centrali e Amministrazioni locali che abilitano la pianificazione ottimale dei servizi erogati a cittadini ed imprese?

L’obiettivo finale di questo incontro è attivare la disponibilità di basi dati, interpretandole e rendendole funzionali  attraverso gli strumenti analitici per ricavare informazioni utili alle decisioni strategiche.

Per iscriversi all'evento inviare la propria candidatura a d.tiseo@forumpa.it

Trasparenza e anticorruzione: mero adempimento o una reale opportunità di sviluppo? Inail si confronta con altri enti pubblici in un percorso finalizzato alla costruzione di una pubblica amministrazione moderna a servizio dello sviluppo del Paese

Palazzo dei Congressi | Roma, 28 maggio, 2015 | 14:30

Nella prima parte dell’incontro, ci sarà un’illustrazione delle modalità di risposta attivate da parte delle pubbliche amministrazioni presenti al dibattito. Ciascun partecipante presenterà in forma sintetica i progetti di sviluppo attivati rispetto ai requisiti posti dalle norme di riferimento (L. n. 190/2012; D.lgs. n.33/2013) ponendo l’accento su come tali modalità e soluzioni siano frutto di una consapevole e intenzionale attività di miglioramento e sviluppo interno piuttosto che come semplici adempimenti. Nella seconda parte dell’incontro, si aprirà il dibattito su come tali esperienze possano essere migliorate anche attraverso la creazione di reti di cooperazione tra enti al fine di condividere le buone pratiche. Nel corso del dibattito si darà ampio risalto alle modalità di utilizzo di moderni strumenti informatici a supporto ed alle modalità di gestione di progetti complessi come quelli in oggetto. Infine si discuterà, di alcune proposte di cooperazione e/o condivisione di servizi con le altre amministrazioni pubbliche a partire da alcuni spunti proposti da INAIL.

#PASocial: nuovi strumenti, nuovi linguaggi e un nuovo modello organizzativo

Roma, 24 maggio, 2017 | 14:00

Web, social e chat stanno cambiando profondamente enti e aziende pubbliche portando nuovi servizi, nuovi linguaggi, nuove modalità di lavoro, un nuovo rapporto tra PA e cittadini. Crescono e sono sempre più necessarie nuove figure professionali ed è sempre più importante l'uso corretto delle piattaforme social. Per questo la formazione assume un ruolo centrale, a tutti i livelli della PA e non solo per i comunicatori, e serve un aggiornamento continuo per non farsi trovare impreparati davanti alle molte opportunità offerte dal web e dai social.

In questa Academy scopriremo, attraverso esempi concreti, come le piattaforme social stiano modificando tempi, linguaggi e la stessa organizzazione della PA e impareremo come utilizzarle al meglio per offrire servizi sempre migliori. 

Trasparenza e partecipazione

Roma, 25 maggio, 2017 | 15:00

È disponibile la registrazione video dell'evento

Come spesso accade per le riforme riguardo al d.lgs gli addetti ai lavori si sono nettamente divisi in due partiti distinti: per l’uno si è fatto troppo e le amministrazioni non saranno in grado di sostenere lo sforzo organizzativo della riforma, specie perché, come sempre in questo Paese in questo ipocrita, deve essere fatta a costo zero. Dall’altro il partito del FOIA a cui anche noi ci iscriviamo in larga parte, dice che si poteva e si doveva fare di più in termini di chiarezza e di coraggio nelle linee guida. Tant’è: la legge ora c’è ed è il caso di interrogarci come farla diventare vitale e non solo un altro adempimento formale che affastella carta su carta, piani su piani.

Il convegno si interrogherà proprio su questo aspetto trasformativo che la legge può avere sulle amministrazioni e sul loro modo di gestire provvedimenti e di detenere dati ed informazioni. Le tecnologie qui hanno un ruolo determinante perché nessuna trasparenza è possibile senza sistemi informativi che la abilitino.

Tra i 17 Sustainable Development Goals - strettamente correlati l'uno con l'altro - il focus, in questo evento, sarà sull'obiettivo 16, "Pace, giustizia e istituzioni solide", ma parleremo anche di "Partnership per gli obiettivi".

#PASocial: Strumenti, tempi e organizzazione della comunicazione pubblica al tempo dei social

Roma, 24 maggio, 2017 | 09:30

Una rivoluzione quella in corso nel mondo della pubblica amministrazione italiana e nel rapporto tra enti, aziende pubbliche e cittadini. Una rivoluzione portata dal web e dai social network e dal radicale cambiamento che sta vivendo la figura del comunicatore pubblico. Facebook, Instagram, Twitter, You Tube, Snapchat, WhatsApp, Telegram, Facebook Messenger, Linkedin sono oggi al centro della nostra vita quotidiana e lo stanno diventando anche per il settore pubblico attraverso il lavoro di nuove figure professionali, a nuovi servizi e linguaggi, ad un percorso d'innovazione. Stare dove stanno i cittadini, informarli dove preferiscono, essere punto di riferimento sui principali social network, questo è l’obiettivo da raggiungere per una PA davvero a portata di smartphone. Da qui è nato da più di un anno il gruppo di lavoro #pasocial, formato da comunicatori e giornalisti del Governo, con l’obiettivo di sviluppare la nuova comunicazione pubblica, sia a livello centrale che sui territori.

A FORUM PA 2017 faremo il punto della situazione, su quanto fatto e su quanto c'è da fare in futuro. La #pasocial cresce, ma ha ancora molte sfide da affrontare.

LE ISCRIZIONI SONO CHIUSE PERCHE' E' STATO SUPERATO IL NUMERO MASSIMO DI ISCRIZIONI CONSENTITO DALLA SALA

 

Ufficio comunicazione, stampa e servizi al cittadino. Come organizzare la nuova comunicazione pubblica

Roma, 22 maggio, 2018 | 11:00

Web, social network e chat hanno cambiato tempi, modalità, strumenti e linguaggi della comunicazione pubblica. Hanno portato nuove figure professionali e necessitano di una nuova organizzazione delle PA per poter offrire un servizio rapido, di qualità e sempre più efficace ai cittadini. È per questo che, in attesa di un aggiornamento necessario e fondamentale della legge 150 sulla comunicazione pubblica, l'associazione PA Social ha proposto un nuovo modello organizzativo per la comunicazione di enti e aziende pubbliche con una logica da redazione unica e con la consapevolezza che i nuovi strumenti toccano ormai la totalità degli uffici che hanno a che fare con comunicazione, informazione, rapporti con il pubblico, rapporti con la stampa, citizen satisfaction, partecipazione, trasparenza, accesso civico, campagne di comunicazione, organizzazione di eventi, comunicazione interna: l'Ufficio comunicazione, stampa e servizi al cittadino. Come si organizza? Chi ne fa parte? Come farlo funzionare al meglio? Come si costruisce la redazione diffusa per una nuova e buona comunicazione pubblica?

 

Per ascoltare la registrazione integrale dell'evento cliccare QUI

Reclutamento e selezione nella PA, novità e contributo della Commissione RIPAM. Incontro in onore di Rosario Maiorano

Roma, 22 maggio, 2018 | 11:45

Il Decreto Legislativo 25 maggio 2017, n. 75, che ha modificato e integrato il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ha riorganizzato tutta la materia del reclutamento nel pubblico impiego e ha previsto, tra l’altro, il potenziamento dei compiti istituzionali del Dipartimento della Funzione Pubblica e della Commissione Interministeriale RIPAM, in merito alla realizzazione dei concorsi unici.

L’auspicio è quello di garantire massima trasparenza, drastico abbattimento dei costi e uniformità dei criteri selettivi, di valutazione e l'apertura di una stagione capace di affrontare le questioni relative alla messa a concorso dei posti pubblici e la sperimentazione di nuove forme di accesso al pubblico impiego. Le selezioni realizzate a partire dal 1994 dalla Commissione interministeriale RIPAM e da Formez PA hanno consentito di prescegliere, con modalità innovative, trasparenti ed efficaci, migliaia di dipendenti pubblici che sono sparsi in tutte le amministrazioni del Paese.

Questa esperienza viene, adesso, messa al servizio delle amministrazioni che si vorranno misurare con le novità introdotte dalla normativa, in primo luogo di quelle interessate alla realizzazione dei concorsi unici a livello territoriale. L’evento è dedicato alla memoria di Rosario Maiorano, dirigente Formez PA scomparso lo scorso gennaio, che del modello RIPAM è stato per anni un protagonista, con tratti indimenticabili di umanità, competenza e passione.

Nel corso dell’evento sarà presentato l’e-book Formez: “Il Sistema di Reclutamento RIPAM – 20 anni di innovazione e trasparenza”.

Per ascoltare la registrazione integrale dell'evento cliccare QUI

La nuova comunicazione pubblica: rivoluzione in corso. Obiettivi raggiunti e impegni per il futuro

Roma, 24 maggio, 2018 | 09:30

REGISTRAZIONE VIDEO DELL'EVENTO

Nuova comunicazione via web, social network e chat. Nuovi profili professionali, una diversa ed efficace organizzazione interna, un rapporto diretto e costante con i cittadini, tanti servizi digitali da comunicare e far utilizzare. Il mondo della comunicazione pubblica in Italia è in fermento. Enti e aziende pubbliche stanno raggiungendo la consapevolezza dell’esistenza di un nuovo tipo di cittadinanza, sempre più connessa e digitale. Ma l’esigenza di raggiungere i cittadini lì dove sono più numerosi (su web, social network e chat) va di pari passo con l’esigenza di fornire servizi adeguati e all’altezza dei tempi che cambiano.

Per far questo non bastano le nuove tecnologie, ma servono anche un personale qualificato, un’organizzazione e una normativa adeguata. L’Associazione PA Social, con il supporto di FPA, sta da tempo cercando di mantenere alta l’attenzione sul tema, e alcuni risultati importanti sono stati raggiunti, sia a livello di documenti ufficiali che di nascita e crescita di buone pratiche a livello centrale e locale. C’è ormai un’esigenza diffusa e una richiesta alle amministrazioni affinché valorizzino il dialogo e l’interazione con i cittadini. I passi avanti ci sono stati ma molto è ancora da fare.

In ambito normativo, per esempio, è necessario il superamento e l’aggiornamento della legge 150/2000. Serve poi che ruoli e profili professionali nuovi entrino a far parte del vocabolario e dell’organizzazione delle amministrazioni. Come detto, serve poi personale all’altezza, che sappia offrire una comunicazione davvero nuova, che superi il concetto di comunicazione unidirezionale votata all’informazione per abbracciare sempre più il dialogo tra cittadini e amministrazioni, in un’ottica partecipata e collaborativa. Perché solo in questo modo le PA potranno davvero tornare ad essere un punto di riferimento per i cittadini.

 

 

Il Numero unico per il lavoro. Linea diretta sulle politiche attive del lavoro

Roma, 23 maggio, 2018 | 11:45

Il 2017 ha visto, con l’avvio operativo di Anpal e la riorganizzazione di Italia Lavoro come Anpal Servizi, anche l’attuazione effettiva delle prime politiche attive del lavoro nazionali, con in evidenza la fase sperimentale dell’assegno di ricollocazione (Adr), l’incentivo per l’occupazione Sud e l’incentivo per l’occupazione giovani, quest’ultimo nell’ambito del programma Garanzia Giovani.

Quest’anno il processo è proseguito e si è ampliato, con l’attuazione della DID online (Dichiarazione di immediata disponibilità) e, da questo mese di maggio, con l’estensione dell’Adr a tutti i cittadini che stanno fruendo della Nuova assicurazione sociale per l’impiego (Naspi) da più di quattro mesi. Sin da subito, è stata data particolare importanza all’ascolto delle persone e all’assistenza su tematiche riguardanti il lavoro e l’occupabilità. Il Numero unico per il lavoro 800.00.00.39, numero verde gratuito aperto a tutti, ha rappresentato e rappresenta il principale punto informativo e di contatto verso Anpal non solo per i cittadini, ma anche per le aziende e i datori di lavoro in genere, per i centri per l’impiego, le agenzie del lavoro, i consulenti e i patronati. Un contact center multicanale e senza barriere, accessibile da telefono, e-mail e, prossimamente, anche via chat.

Il convegno si pone l’obiettivo di illustrare il contributo alla diffusione delle politiche attive del lavoro e i risultati ottenuti nel primo anno e mezzo di attività dal Numero unico per il lavoro, realizzato da Formez PA per conto di Anpal, anche grazie al cofinanziamento del Fse – Programma operativo nazionale Spao.

Formazione nella smart city: competenze digitali protagoniste del cambiamento

Firenze Fiera - Palazzo degli Affari, 17 ottobre, 2018 | 17:00

Nel programma di azione della nuova ministra della PA Giulia Bongiorno è in evidenza il ricambio generazionale e di competenze reso possibile dallo sblocco del turn over. Ma quali sono le professionalità di cui la PA ha bisogno? Oltre gli “ultraspecialisti”, gli esperti di social, servizi on line, comunicazione e giornalismo pubblico sono figure centrali per favorire la Citizen satisfaction, veicolo di partecipazione civica e crescita economica.