Le persone che hanno partecipato

Ha partecipato a:

La ricerca INAIL per la salute e sicurezza su lavoro: la gestione dei rischi psicosociali nella pubblica amministrazione e il ruolo dell’innovazione tecnologica per la prevenzione nei luoghi di lavoro

Roma, 24 maggio, 2018 | 11:15

REGISTRAZIONE VIDEO DELL'EVENTO

Ore 11.15-12.15 (prima parte)

Gestione Rischi psicosociali - Da recenti indagini nazionali ed europee emerge che la gestione dei rischi psicosociali e dello stress lavoro-correlato (SLC) nel settore della Pubblica Amministrazione rappresenta una delle priorità da affrontare.  Il Testo Unico Sicurezza individua lo SLC come uno tra i rischi oggetto di valutazione e gestione da parte delle aziende. In tale ottica, nel 2011 Inail ha sviluppato una metodologia per la gestione di tale, utilizzata da 4.892 enti/aziende, di cui il 5,62% fa parte della PA, per un totale di 1.017 liste di controllo e oltre 13.000 questionari compilati. Il seminario farà una panoramica delle principali esperienze di gestione dei rischi psicosociali nella pubblica amministrazione, presentando alcune buone pratiche. Sarà inoltre illustrato il quadro delle prospettive di sviluppo connesse all’istituzione dei Comitati Unici di Garanzia (CUG) ai fini della promozione e della gestione del benessere organizzativo.

Ore 12.15-13.15 (seconda parte)

Innovazione Tecnologica - La ricerca Inail è impegnata nella progettazione e sperimentazione di soluzioni tecnologiche innovative orientate a mitigare l’esposizione ai rischi dei lavoratori impegnati in settori ad elevato indicatore infortunistico. Nel seminario verranno illustrate alcune delle soluzioni messe a punto per specifiche problematiche: robot per surrogare l’uomo in attività e interventi in scenari di lavoro ad alto rischio; esoscheletri integrati per la riduzione dell’affaticamento muscolo scheletrico; sistemi basati su sensoristica avanzata per il monitoraggio delle attrezzature e degli ambienti di lavoro; sistemi di visione e realtà aumentata per assistere il lavoratore in attività ordinarie e straordinarie del processo produttivo e manutentivo; soluzioni per la gestione del rischio sismico ed idrogeologico; dispositivi indossabili per accertare la compatibilità delle soluzioni prevenzionali adottate dal lavoratore in relazione agli ambienti e attrezzature in uso.