Le persone che hanno partecipato

Secondo Amalfitano

Secondo Amalfitano

Nato a Ravello il 4.8.51.

Ha ricoperto le cariche di: Amministratore Comunale di Ravello e Sindaco per due mandati; Consigliere e Assessore della Comunità Montana Penisola Amalfitana membro dell’Assemblea dell’ USL 49 di Amalfi; Coordinatore della Consulta Nazionale dei Piccoli Comuni dell’ANCI dal gennaio 2005 al luglio 2008; Membro della Conferenza Stato – Città ; Membro della Conferenza Unificata Stato-Autonomie Locali ; Vice Presidente di “Res Tipica srl” società ideata da ANCI per la valorizzazione dei territori italiani ; Membro del Comitato di Settore per il pubblico impiego; Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia Regionale della Basilicata per la gestione dell’Albo dei Segretari Comunali.

Attualmente ricopre i seguenti incarichi:  Consigliere per le Autonomie Locali del Ministro per la Pubblica Amministrazionee l’Innovazione Prof. Renato Brunetta; Consigliere di Amministrazione del Consorzio TEL.M.A.; Consigliere di Amministrazione  dell’Università Telematica Unitelma-Sapienza; Presidente di FormezItalia SpA.

Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

Progetto ‘Vinca il migliore’

Fiera di Roma | Roma, 19 maggio, 2010 | 10:00

Dall’esperienza del corso-concorso Ripam, che ha consentito di innovare le procedure per l’accesso garantendo una formazione di alto livello coerente con le esigenze di una P.A. in profonda mutazione,  sono nate iniziative quali il “concorso-corso” del Comune di Napoli (che in questi giorni vede 112.000 giovani impegnati nelle prove preselettive), la collaborazione con la Regione Abruzzo(che vuole intraprendere un analogo percorso) e altri programmi che hanno impegnato il Formez  a garantire procedure certe e trasparenti a diverse P.A. centrali (Ministeri dell’Interno e dell’Ambiente, Consiglio di Stato, ecc.).

La “Riforma Brunetta” rilancia le politiche per il reclutamento indirizzandole  verso la piena valorizzazione delle risorse umane, e con il Progetto “Vinca il Migliore” il Ministro impegna FormezItalia, affiancata dall’Università Bocconi, nella elaborazione di modelli innovativi per l’accesso, perfezionando l’esperienza RIPAM e potenziando il ruolo della Commissione Interministeriale, nonché proponendo eventuali modifiche normative.

La formazione dei dipendenti pubblici tra riforma e manovra: come gestire e condividere la conoscenza in modo snello ed efficace

Fiera di Roma | Roma, 9 maggio, 2011 | 15:00

Il taglio dei fondi per la formazione pubblica disposto dal d.lgs. 78/2010 e il percorso di razionalizzazione e pianificazione definito dalla Direttiva 10/2010 del Ministro per la p.a. e l’innovazione. I nuovi ruoli del Dfp, della Sspa, del Formez e della Scuole delle Amministrazioni, con particolare riferimento all’identificazione dei fabbisogni e dell’offerta formativa, alla definizione dei piani annuali e dei sistemi di valutazione della qualità degli interventi

Lo sviluppo delle Risorse Umane: coniugare regole, talenti e merito.

Fiera di Roma | Roma, 10 maggio, 2011 | 15:00

 

Dopo l’entrata in vigore della riforma Brunetta  per tutte le amministrazioni e dopo la direttiva Civit che indica la stesura del piano delle performance, appare utile, quasi necessaria, una riflessione da svolgere con le funzioni preposte alla gestione del personale, sulla valutazione delle performance individuali ed organizzative e sull’integrazione di tali processi nella gestione delle risorse umane per la valorizzazione del personale pubblico e per garantire sia una maggiore efficienza della PA che un miglioramento dei servizi erogati alla collettività.

L’incontro partirà dalla comune convinzione che  la misurazione delle performance delle organizzazioni e delle singole risorse è un elemento cardine per la garanzia dell’efficienza e per l’introduzione di logiche meritocratiche nella Pubblica Amministrazione, ma anche da una  grande attenzione al riconoscimento del merito, alla valutazione delle competenze, agli sforzi necessari per lo sviluppo delle risorse umane attraverso progressioni di carriera ed incarichi su base esclusivamente meritocratica.