Le persone che hanno partecipato

Sergio Gasparrini

Sergio Gasparrini

Sergio Gasparrini (1961), Presidente dell’Aran (Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni), amministrazione dove ha ricoperto l’incarico di Direttore Generale dal 2001 al 2011. Tra il 1999 e il 2001 è stato. dirigente dell’INPDAP in posizione di comando presso l’Aran con incarico di responsabile della Segreteria Tecnica del Presidente. Dal 1990 al 1999 funzionario della carriera direttiva del Ministero dell’Economia e Finanze – Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato - Ispettorato Generale degli ordinamenti del personale (IGOP) e dal 1987 al 1990 Ufficiale in servizio permanente effettivo del Corpo di commissariato aeronautico. Ha svolto incarichi di docenza presso l’Università Studi Roma “La Sapienza” – Master II livello in “Organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione” Facoltà di Giurisprudenza – Sezione diritto pubblico. Docente presso la SSPA in materia di: organizzazione del personale - sistemi di incentivazione definiti nella contrattazione nazionale e nella contrattazione decentrata. É iscritto all’albo dei revisori contabili e all’albo dei giornalisti e pubblicisti. É Direttore responsabile del Rapporto semestrale sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti pubblicato dall’Aran.

Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

Lavoro pubblico e stato delle riforme (in memoria di Ubaldo Poti)

Fiera di Roma | Roma, 17 maggio, 2012 | 10:00

La recente intesa con i Sindacati del Pubblico impiego e con i rappresentanti di regioni ed Enti Locali ha apero una nuova stagione per il Ministro della PA e della semplificazione e per il Dipartimento della Funzione Pubblica. Il convegno, diretto dal Capo Dipartimento, il tecnico che ha seguito questo processo di riavvicinamento, tenderà a verificare se si tratta veramente di un arretramento rispetto alla riforma Brunetta, come viene denunciato da più parti, o si tratta invece di un rafforzamento delle possibilità effettive di attuazione della riforma, che non perde nulla della sua centratura su merito e trasparenza.

Assemblea sindacale, sciopero e tutela dei cittadini

Roma, 25 maggio, 2017 | 11:45

Il seminario  ha ad oggetto l'indagine sui confini e sui punti di intersezione fra l'esercizio del diritto di assemblea sindacale in orario di lavoro e l'esercizio del diritto di sciopero che, allorquando incidente su servizi pubblici essenziali, è assoggettato alla l. n. 146 del 1990. L'assemblea in orario di lavoro, infatti, pur costituendo l'esercizio di un diritto tutelato dallo Statuto dei Lavoratori, può risultare funzionalmente equivalente ad un'astensione collettiva ed incidere, dunque, negativamente su servizi pubblici essenziali e sul godimento di diritti della persona costituzionalmente garantiti. Ci si deve chiedere, pertanto, se e in quali termini l'esercizio del diritto di assemblea possa essere oggetto di contemperamento con il diritto dei cittadini a fruire dei servizi pubblici essenziali e quale sia il ruolo della Commissione di garanzia al riguardo.