Le persone che hanno partecipato

Roberto Abati

Roberto Abati

ROBERTO ABATI è nato a Prato il 21/10/1955, (coniugato con tre figli)

E’ possesso del Diploma di Laurea in Sociologia conseguito all’Università di Urbino nel 1984 (108/110con tesi di laurea in Statistica premiata con borsa

di studio).

ESPERIENZE PROFESSIONALI

- dal 29.10.2012 è Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria USL 3 di Pistoia

- dal 11.05.2009 al 28.10.2012 è stato Direttore Amministrativo dell’Azienda Ospedaliero-UniversitariaPisana;

- dal 01.09.2002 al 10.05.2009 è stato Direttore Amministrativo dell’Azienda USL 4 di Prato; Azienda nella quale ha ricoperto in precedenza i seguenti i

ncarichi di direzione di unità operative del settore Risorse Umane del Controlli di Gestione e dal 1997 del Controllo di Gestione e Bilancio fino all’agosto

2002. E’ stato inoltre Responsabile di Area Funzionale denominata “Area dei Sistemi Contabili, Previsionali, Informativi”;e dal febbraio 2001 all’agosto 2002 ha inoltre assunto la Direzione di un distretto Socio-sanitario dove ha maturato una significativa esperienza nella sanità territoriale con rapporti diretti con i medici di medicina generale,pediatri di libera scelta e gli specialisti ambulatoriali.

Nel periodo di Direzione Amministrativa della Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana ha effettuato una riorganizzazione dell’area tecnico amministrati va finalizzata a supportare efficacemente l’attività

sanitaria dell’azienda e tale da garantire il monitoraggio della compatibilità economica delle attività condizione necessaria per l’equilibrio gestionale.

In particolare si è occupato:

- della fase attuativa dell’accordo di Programma per la realizzazione del “nuovo ospedale di Cisanello” curando gli aspetti di competenza tecnic

o amministrativa che hanno consentito l’approvazione del progetto preliminare e definitivo dell’intervento avente un costo stimato

complessivo di oltre 300 Milioni di euro.

- della elaborazione e adozione dello Statuto aziendale e del nuovo assetto organizzativo con la riorganizzazione dei dipartimenti assistenziali

integrati e dei dipartimenti tecnico amministrativi partecipando al confronto con le diverse componenti aziendali e dell’ Università

di Pisa (Medici, altri professionisti sanitari, organizzazioni sindacali).

- del potenziamento del Sistema Informativo Aziendale, delle procedure di rilevazione informatizzata dell’attività sanitaria e del miglio

ramento della qualità dei dati, della sostituzione complessiva degli applicativi gestionali (contabilità,magazzino,patrimonio);

- dell’attivazione delle procedure di controllo interno propedeutiche alla certificazione del Bilancio e dell’adozione dei principali Regolamenti

aziendali;

- della gestione delle relazioni sindacali aziendali (Dirigenza – Comparto) con definizione di accordi integrativi in materie di rilevanza aziendale. (orario,libera professione,piani).

Ha seguito, fin dalla costituzione del S.I.O.R. “Sistema Integrato Ospedaliero Regionale”, (2003) e fino al 2009 le procedure amministrative , (dall’avvio

delle procedure, elaborazione della convenzione, capitolati gestionali, alla conclusione dell’iter di gara ) connesse alla realizzazione dei quattro nuovi

ospedali (di Pistoia, Lucca, Massa Carrara e Prato) in “Project Financing”, che al momento rappresenta, in Toscana, il più grande progetto di edilizia ospedaliera. In tale percorso ha assunto il coordinamento delle direzioni amministrative delle Aziende Sanitarie coinvolte.

Ha partecipato in qualità di docente a diversi eventi formativi per Direttori di struttura complessa del Sistema Sanitario Regionale organizzati dal Laborat

orio MES – S. Anna negli anni 2011- 2012 su tematiche economico-finanziarie.

Ha svolto, fino alla prima nomina a Direttore Amministrativo, attività nel Corso Universitario per Infermiere in qualità di docente a contratto per l’Università degli Studi di Firenze.

Nel dicembre 2006 ha diretto il Convegno “Controlli ed auditing nella Pubblica Amministrazione.

Esperienze a confronto”, proponendo il controllo interno, comune denominatore delle diverse realtà aziendali nazionali sia pubbliche che private, come base per lo scambio di conoscenze.

Componente del Nucleo di Valutazione Aziendale della A.O.U. Senese dal febbraio 2010 all’ ottobre 2012 e precedentemente dal 1998 al 2001 del Nucleo di Valutazione dell’Azienda USL 4 Prato.

Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

8° Forum Nazionale Patrimoni Pubblici: le "practice degli Enti Pubblici"

Palazzo dei Congressi | Roma, 29 maggio, 2014 | 11:45

PATRIMONI PA net - il laboratorio fondato da FORUM PA e TEROTEC - promuove l'"8° Forum Nazionale sui Patrimoni Immobiliari Urbani Territoriali Pubblici", che si terrà nell'ambito di "Forum PA 2014", intendendo fornire un duplice contributo:

  • esplorare gli attuali scenari di sviluppo dei processi di gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari, urbani e territoriali pubblici, analizzandone e interpretandone i problemi "aperti" e le dinamiche tendenziali;
  • individuare e porre in risalto le esperienze, le proposte ed i progetti più innovativi promossi e sviluppati in partnership tra Enti Pubblici (Amministrazioni Pubbliche centrali e locali ed Enti di Interesse Pubblico) ed operatori privati (imprese di servizi integrati di Property, Facility & Energy Management, di Global Service, di costruzioni, di finanza e gestione immobiliare, ecc.), segnalandoli come "practice" tra gli operatori pubblici e privati e favorendo così la diffusione di una nuova cultura/prassi manageriale settoriale.

In questa direzione, sono posti al centro del Forum i processi, i modelli, gli strumenti e i servizi innovativi per il management dei beni immobiliari, urbani e territoriali pubblici presentati direttamente attraverso le esperienze sul campo da parte di Enti Pubblici.

Esperienze, queste, selezionate e valutate da un'apposita Commissione di esperti come "Practice" innovative settoriali e, in quanto tali, presentate in questa sede e candidate come "nomination" all'assegnazione della 8a edizione del "Premio Best Practice Patrimoni".

Le "Best Practice" vincitrici verranno rese note e premiate nell'ambito del Forum in funzione delle rispettive valenze in termini di innovazione tecnica-organizzativa-procedurale, sostenibilità energetico-ambientale, impatto sui cittadini e potenziale trasferibilità, rispetto a due specifici ambiti di applicazione: la gestione e la valorizzazione di patrimoni immobiliari urbani territoriali.

Nella sessione pomeridiana del Forum, il Workshop "Nuove direttive, nuovi standard e nuove convenzioni per gli appalti di servizi per i patrimoni pubblici: verso un nuovo scenario di mercato?" fornirà inoltre l'occasione per analizzare e prefigurare lo stato del mercato alla luce delle più recenti novità che condizioneranno i prossimi scenari di riferimento settoriali tanto per le PA quanto per le imprese. Tra queste in particolare: le nuove direttive europee sui contratti pubblici; i bandi tipo e le linee guida sugli appalti di servizi dell'AVCP - Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici; i programmi nazionali di convenzioni CONSIP per la fornitura di servizi di Facility & Energy Management; gli strumenti per la valorizzazione e la dismissione dei patrimoni delle PA di CDP - Cassa Depositi e Prestiti. In questo ambito, verrà anche illustrato lo stato di avanzamento dei lavori dei Tavoli "Committenze-Imprese" di Patrimoni PA net, il Laboratorio FORUM PA & TEROTEC, la cui rete di partecipanti annovera i principali operatori del mercato dei servizi per i patrimoni pubblici (associazioni delle PA, PA centrali e locali, associazioni di imprese, imprese, centri studi universitari).