Le persone che hanno partecipato

Giuseppe Arrabito

Giuseppe Arrabito

Dal 1 giugno 2018 entra nella Giunta del Comune di Mentana in qualità di Assessore con deleghe all'Innovazione Digitale e al Personale.

Laureato in Matematica all'Università di Roma, possiede un master universitario in "Governance ed Audit dei Sistemi Informativi", dopo essersi occupato di progettazione di sistemi e architetture complesse, attualmente afferisce al Settore Sicurezza Informatica del Centro InfoSapienza, la divisione dei sistemi informativi dell'Università di Roma "La Sapienza".
Esperto di cybersecurity e privacy, ha curato l'adeguamento normativo alle misure minime di sicurezza (MMS) emesse da AGID e la compliance al nuovo regolamento EU in tema di protezione dati personali (GDPR).
Formatore accreditato dell'Università La Sapienza, possiede la certificazione di Auditor/Lead Auditor ISO 27001:2013 sulla Sicurezza delle Informazioni. 

Per il Comune di Mentana, in qualità di esperto di digital transformation, ha avviato un processo di innovazione digitale della macchina amministrativa, di comunicazione, di semplificazione e digitalizzazione dei processi telematici, mettendo sempre al centro del disegno innovativo il cittadino.
Ha costituito l'Ufficio Smart City del Comune di Mentana con l'obiettivo, grazie alle attuali tecnologie abilitanti, di traguardare la città verso un approccio più intelligente, economicamente e energeticamente sostenibile e attento alla qualità della vita e ai bisogni dei propri cittadini.

Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

PA digitale e cybersecurity: un approccio sostenibile per le misure minime di sicurezza nelle Università

Roma, 24 Maggio, 2017 | 10:00

Il continuo e crescente utilizzo di servizi e applicazioni erogati verso gli utenti finali (studenti, personale e docenti) espone la Sapienza Università di Roma al rischio di attacchi informatici, che sono oggigiorno sempre più frequenti. La perdita o il furto di dati e la violazione di informazioni personali sono solo alcuni esempi. 

Sapienza ha intrapreso un percorso organizzativo, tecnico e tecnologico per mitigare questi rischi che oggi potrebbero rappresentano un serio danno all’immagine istituzionale dell’Ateneo.

L’introduzione delle misure minime di sicurezza pubblicate da Agid sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 17 Aprile costituisce il primo passo per l’adozione di adeguate contromisure: diminuire la superficie di attacco, governare il proprio IT e adottare azioni preventive. Grazie anche a alla ricerca in questo ambito svolta dal centro di ricerca CIS, Sapienza può oggi intraprendere un percorso che coniughi le misure minime con quanto indicato dal Framework Nazionale per la Cybersecurity, con l’obiettivo di fornire agli studenti ed ai propri dipendenti strumenti informatici sicuri.

Affronteremo criticità riscontrate e un approccio metodologico per implementare tali contromisure insieme ad Agid e al CIS Sapienza

SICUREZZA DIGITALE

Roma, 23 Febbraio, 2018 | 00:00

Il Cantiere Sicurezza digitale è il tavolo di lavoro promosso da FPA dedicato al tema della cybersecurity nella PA italiana. Il tavolo nasce con l’obiettivo di promuovere il dibattito tra i principali operatori pubblici e privati per facilitare la costituzione all’interno delle amministrazioni di organizzazioni in grado di gestire la sicurezza delle informazioni e di assicurare un’adeguata capacità di prevenzione e risposta agli eventi cibernetici.

SICUREZZA DIGITALE

Roma, 31 Gennaio, 2019 | 00:00

Il Cantiere Sicurezza digitale è il tavolo di lavoro promosso da FPA dedicato al tema della cybersecurity nella PA italiana. Il tavolo nasce con l’obiettivo di promuovere il dibattito tra i principali operatori pubblici e privati per facilitare la costituzione all’interno delle amministrazioni di organizzazioni in grado di gestire la sicurezza delle informazioni e di assicurare un’adeguata capacità di prevenzione e risposta agli eventi cibernetici.

Tavolo di lavoro Smart City & Internet of Things

Roma, 15 Maggio, 2019 | 10:00

“Una città smart e responsive fa ricorso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per produrre, elaborare e condividere informazioni cosi da prendere prontamente le migliori decisioni per portare avanti processi di innovazione e per migliorare la qualità della vita, i livelli di occupazione, la competitività, la sostenibilità economica, sociale e ambientale”.

 

L'obiettivo dell’incontro è partire dalla definizione elaborata da FPA per lavorare insieme allo sviluppo di un'idea progettuale attraverso la condivisione di competenze, strumenti già a disposizione ed esperienze delle PA e delle imprese selezionate. L'idea progettuale dovrà integrare i diversi livelli dell'innovazione urbana: le infrastrutture (banda larga, smart grid e sensori), le piattaforme di raccolta e analisi dei dati, la governance unitaria dei servizi pubblici locali (mobilità, sicurezza, illuminazione, etc.). Per ognuno di questi livelli, attraverso lo scambio di esperienze e buone pratiche tra Città e imprese innovative, analizzeremo soluzioni tecnologiche, modalità di procurement e partnership pubblico privato, aspetti regolatori, ruolo dell'Amministrazione e modelli di collaborazione con gli stakeholder locali.

 

L'output atteso da tale lavoro collaborativo è lo sviluppo di un documento di sintesi dell'idea progettuale che verrà pubblicata sui canali di FORUM PA, promosso presso le Amministrazioni locali e gli operatori a livello nazionale impegnati nei processi di innovazione urbana.