Le persone che hanno partecipato

Roberta Taurino

Roberta Taurino

Dal 2019, la Dott.ssa Roberta Taurino è il Direttore amministrativo territoriale nonché il Responsabile Ufficio Privacy dell’Asl Roma 2. Si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Torino nel 1995 e, successivamente si iscrive al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torino. Nel 1998 inizia la sua esperienza professionali in Sanità, dapprima presso l'Azienda Ospedaliero-Universitaria San Luigi di Orbassano (TO) poi presso l'A.O. San Filippo Neri di Roma. Negli anni 2005 e 2006 consegue il master in E-Governance dei Servizi Sanitari presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. A decorrere dal 2004 assume numerosi incarichi dirigenziali e successivamente diventa il Direttore dell’ UOC Affari Generali e Legali presso l'Asl Roma B, ricoprendo anche il ruolo di Responsabile della Prevenzione della corruzione e della Trasparenza. Nel 2016, presso l’Asl Roma 2 oltre alla Direzione dell’UOC Affari Generali, assume il ruolo di Responsabile dell’Ufficio Privacy aziendale. Impegnata in attività di formazione professionale, da ultimo il corso di perfezionamento presso l’Università LUISS Business School “La Governance della privacy, è promotrice del Tavolo dei DPO della Sanità della Regione Lazio. Relatrice a convegni/conferenze tematiche, svolge attività di docenza in materia di protezione dati personali, prevenzione della corruzione e Trasparenza nelle PP.AA. nonché in materia di organizzazione aziendale, diritto amministrativo e sanitario. È autrice di molteplici pubblicazioni su riviste scientifiche sui principali modelli di governance, di organizzazione e di controllo del mondo sanitario.

Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

Trattamento dei dati personali e nuove tecnologie: la valutazione d’impatto nell’eHealth

Campus Talent Garden Roma Ostiense | Roma, 30 Ottobre, 2019 | 12:15

L’introduzione di nuove tecnologie con cui si trattano sempre più dati dei pazienti e la progressiva digitalizzazione dei processi aziendali consente di costruire sistemi in rete in grado di rivoluzionare il funzionamento della sanità pubblica e migliorare l'importante azione della prevenzione attiva.

A fronte degli indiscussi benefici della trasformazione digitale, crescono tuttavia di pari passo le implicazioni legate al tema della privacy e della data protection: vi è infatti un incremento del numero e delle tipologie di dati sensibili, trasmessi, scambiati o comunque trattati, nonché dei pericoli connessi al loro potenziale utilizzo da parte di terzi soggetti non autorizzati. Per questo, nella progettazione di iniziative di sanità digitale, è fondamentale effettuare una valutazione di impatto sulla protezione dei dati (DPIA - Data Protection Impact Assessment), momento cruciale per effettuare un’analisi preventiva dei rischi e delle conseguenze del trattamento dei dati sulle libertà e i diritti degli interessati.

La sessione si pone l’obiettivo di approfondire il tema della valutazione di impatto, evidenziando i casi in cui è necessario effettuarla e su quali aspetti del trattamento occorre soffermarsi durante il suo svolgimento (non solo di tipo tecnologico, ma anche legali e organizzative), attraverso esempi concreti e testimonianze di realizzazione di DPIA nell’ambito di progetti di innovazione digitale nelle organizzazioni sanitarie.