Le persone che hanno partecipato

Paolo Lanari

Paolo Lanari

Paolo Lanari è socio fondatore e CEO di Liberologico, PMI di software engineering incentrata su cloud
computing, Internet of Things e editoria digitale, e di Mobisys, spin off aziendale nata sotto la sua direzione nel 2011 per la progettazione e la realizzazione di prodotti innovativi per la gestione intelligente ed improntata all’abbattimento dei costi della mobilità, del trasporto, della logistica, delle concessioni e di tutte le altre cose della città soggette a controllo.
Sono queste le skills di Lanari che, con una più che decennale esperienza come Project e Product Manager di prodotti e servizi IT, oggi dedica tutto il suo impegno allo scouting di idee di business innovative, sempre in linea con i più recenti andamenti del mercato IT globale.
Dal 2006 è presidente di Apice - Consorzio Imprese Alta Tecnologia.

Torna all'elenco completo

Ha partecipato a:

Agenda Digitale italiana - Ricerca e Innovazione

Fiera di Roma | Roma, 18 Maggio, 2012 | 15:00

La Cabina di Regia per l'Agenda Digitale Italiana (ADI) istituita il primo marzo 2012 prevede uno specifico tavolo di lavoro sui temi della Ricerca e dell'Innovazione con i seguenti obiettivi che saranno dibattuti e approfonditi nel corso dell'incontro:

  • I. Coordinare ed armonizzare l’intervento pubblico per il sostegno alla ricerca e all’innovazione ICT in una logica di programmazione e gestione integrata dei fondi nazionali ed europei, che favorisca lo sviluppo di iniziative congiunte tra imprese e organismi di ricerca
  • II. Incrementare l’investimento privato in ricerca e innovazione nel settore ICT, prevalentemente attraverso gli strumenti del credito di imposta, e della finanziarizzazione dell’intervento pubblico (credito agevolato, garanzia al credito, finanza di progetto, ecc.)
  • III. Favorire la creazione di start up innovative nel settore dell’ICT
  • IV. Promuovere l’utilizzo dei Data Center, di cui al Progetto Strategico descritto nella sezione Infrastrutture e Sicurezza per lo sviluppo e la sperimentazione di applicazioni e servizi innovativi web-based.
  • V. Coinvolgere player importanti del settore ICT in grandi progetti di ricerca e innovazione derivanti dalla domanda pubblica.
  • VI. Promuovere la partecipazione delle imprese italiane alla realizzazione dei progetti pilota realizzati nell’ambito delle Call for proposals dell ‘ICT Policy Support Programme (PSP) del Competitiveness and Innovation framework Programme (CIP) della Commissione Europea